riccionetessilcasa it scopri-come-lavare-correttamente-il-piumini-e-topper-senza-portarli-in-lavanderia 001
Scopri come lavare  correttamente piumini e topper senza portarli in lavanderia!

Scopri come lavare  correttamente piumini e topper senza portarli in lavanderia!

Pochi semplici accorgimenti per avere piumini sempre candidi e perfettamente igienizzati.


Mai come in questo momento si pone la necessità di usare il piumino interno con il copri piumino o il doppio lenzuolo per garantire igiene e sicurezza agli ospiti ed è per questo che oggi si predilige ai copriletti e alle trapunte pesanti  più difficili da lavare e igienizzare.
In alternativa si possono usare i trapuntini estivi in microfibra, colorati e di facile gestione
Anche se avete piumini ignifughi certificati, per avere un risultato impeccabile senza ricorrere alla lavanderia il metodo migliore è lavarli con “acqua e sapone”, a patto di avere una lavatrice sufficientemente capiente.

 
Solo pochi piccoli accorgimenti…

 
Come per tutti gli altri capi è necessario controllare l’etichetta prima di procedere con qualunque tipo di lavaggio e rischiare di danneggiare irrimediabilmente il prodotto.
Allego un piccolo vade-mecum riepilogativo, giusto per essere sicuri di non sbagliare!
 
                                                    
 
Ricordati di riparare le eventuali scuciture prima di lavarlo: in questo modo non si strapperà e l’imbottitura non fuoriuscirà durante il ciclo di lavaggio e asciugatura.
Assicurati di avere una lavatrice abbastanza grande per lavare il piumino senza danneggiarlo. Prima di tutto va accertato che la lavatrice possa ospitare un carico di almeno 5 kg per il lavaggio di un piumone da una piazza, ed almeno 7 kg per un piumone matrimoniale.
Infatti sia la fibra di poliestere anallergica che la piuma, quando assorbiranno acqua, diventeranno più ingombranti rispetto a quando sono asciutti.

 
Ora possiamo iniziare il lavaggio!

 
I piumini sintetici sono i più facili da gestire in quanto occupano meno spazio e si asciugano più agevolmente. I piumini sintetici, ossia realizzati con imbottitura in fibra di poliestere anallergica o in microfibra, possono essere lavati impostando un ciclo per capi sintetici a 30°C. È indicato l’utilizzo di detersivo liquido da inserire nell’apposita vaschetta
La centrifuga da impostare è di 600 giri: consentirà di rimuovere l’acqua in eccesso senza stressare eccessivamente il piumino.
Se utilizzi i piumini ignifughi prediligi una centrifuga a 400 giri: usciranno perfetti senza bisogno di essere stirati!
Per i piumini realizzati con imbottitura e rivestimento in microfibra non è possibile effettuare un’asciugatura in asciugatrice perché il tessuto rischierebbe di cuocersi.

I piumini in piuma richiedono un ciclo per capi delicati con una centrifuga di 800 giri. Utilizza un detersivo liquido mescolato ad un po’ di aceto da posizionare nell’apposita vaschetta, in questo modo rimuoverai anche i cattivi odori!
Al termine del lavaggio in acqua bisogna prestare attenzione e massaggiare il piumino, per consentire alle piume di riprendere la corretta posizione e di ottenere un maggiore volume.
Se si ha un’asciugatrice è vivamente indicato utilizzarla! Metti delle palline da tennis nuove nel cestello! In questo modo il processo di asciugatura diventerà più rapido e il getto d’aria unito al movimento delle palline favorirà il rigonfiamento delle piume.
E’ opportuno lasciare all’aria i capi almeno un’ora prima di riporli, per far uscire l’ultimo residuo umido ed evitare cattivi odori.

 

Quale detersivo e additivo scegliere?

 
Detersivo:
Per quanto riguarda la scelta del detersivo, viene consigliato uno neutro dal profumo non aggressiva escludendo assolutamente l’impiego dell’ammorbidente.
Il detersivo delicato servirà a proteggere il colore. I prodotti aggressivi possono rovinare le fibre dell’imbottitura.
Usare il detersivo con parsimonia: esagerare con le dosi può essere tanto dannoso quanto usare un prodotto aggressivo. Se viene usato un detersivo commerciale calcolare un quarto di tappo, mentre con i prodotti bio o naturali usare quantità leggermente maggiori. I detersivi liquidi sono più adatti perché maggiormente solubili e quindi più facili da risciacquare.

Additivo:
Per rendere ancora più efficiente il lavaggio e rendere naturalmente morbido il piumone aggiungere all’inizio del ciclo di lavaggio mezza tazza di bicarbonato di sodio al detersivo (solo se il piumino è bianco!), mentre all’inizio del primo ciclo di risciacquo, versare mezza tazza di aceto bianco. Questa combinazione rinfrescherà e ammorbidirà il piumone.
Evita sempre i detersivi aggressivi o la candeggina.
Se ci sono macchie difficili da rimuovere, aggiungi alla vaschetta del detersivo un additivo a base di ossigeno attivo. Non solo aiuta a smacchiare, ma igienizza i tessuti e le imbottiture, garantendo un pulito perfetto su tutti i fronti.

 

Il risciacquo

 
Impostare due cicli di risciacquo per evitare che rimangano residui di prodotto nell’imbottitura. Il piumone ha un’imbottitura doppia, quindi, contrariamente alle lenzuola e alle coperte leggere, è più probabile che il detersivo si annidi nelle fibre.
Alla fine, puoi aggiungere anche qualche goccia di profumatore per bucato per avere piumini profumati a lungo!
 
Con i dovuti accorgimenti il piumone può durare anni senza rovinarsi! 

 
 
“E se il mio piumone è pieno di peli del mio gatto?”


 
Niente paura, esiste un metodo semplice ed economico per togliere i peli del cane o del gatto direttamente in lavatrice durante il lavaggio:
basta aggiungere nel cestello una comune spugna da massaggio!
Al termine del lavaggio la troverai piena di peli e i piumoni ne saranno liberi. Si possono anche riutilizzare più volte, basta farle asciugare e poi si possono pulire con un guanto di gomma.

A questo punto piumoni, topper e trapuntini sono pronti per essere riposti!
Una volta accertato che siano asciutti al 100% possono essere messi in sacchetti di plastica per abiti o bucato, facendo attenzione a non piegarli troppo, ma schiacciandoli per far uscire l’aria. 

Se durante l’estate pensi di non usarli, abbi cura di inserire all’interno della busta anche un foglietto specifico per tenere lontani tarme e insetti.
Puoi anche mettere tutto sottovuoto risparmiando spazio e migliorando le condizioni igieniche.
Quando tornerà il freddo avrai a disposizione piumoni e trapuntini come nuovi, perfettamente puliti e gradevolmente profumati!